Video Mapping - Santa Maria Antiqua

Video Mapping - Santa Maria Antiqua

Philosophy

 

Progetto KatatexiLux applies the latest IT technology and an experimental use of computer technology to the long-established field of study of the history of architecture. This is done with the aim to create an interesting and innovative academic research tool as well as an effective way to educate the public. We believe that technological means are the instrument through which it is possible to realise Raffaellos’s dream of reconstructing the ancient world by joining the historian’s skills to those of the artist, in other words, to combine the quest for scholarly quality on the one hand with the ability to engage and excite on the other.

Scholarly accuracy and attention to aesthetic content are its core values and are the result of painstaking reconstruction processes that, through a specifically designed methodology, ensure that every decision for each detail of reconstruction can be accounted for and justified.

Therefore its work is not about iconographic apparatus used to represent a preconceived idea of ancient architecture. Instead, Progetto KatatexiLux employs a new way of conducting historical-architectural research; all archaeological data are carefully evaluated within the reconstruction phase and all emerging hypotheses are carefully verified through a simulation of actual physical phenomena involved in the architecture.


Filosofia

 

L’obiettivo di Progetto KatatexiLux è quello di sfruttare l'informatica in un settore di studi di antica tradizione e di proporre un uso sperimentale della stessa al fine di individuare, oltre ad un efficace approccio alla divulgazione, un interessante ed innovativo strumento di indagine scientifica per lo studio e la ricerca. L’idea portante è che il mezzo informatico possa diventare lo strumento attraverso il quale sia possibile realizzare il sogno che fu di Raffaello: quello della ricostruzione del mondo antico unendo le competenze dello storico a quelle dell’artista, coniugando la ricerca della qualità scientifica, da un lato, alla capacità di emozionare, dall’altro.

Correttezza scientifica e attenzione ai contenuti estetici sono dunque l'esito a cui aspirano questi lavori, che costituiscono solo il risultato finale di scrupolosi processi di ricostruzione, in grado, attraverso una metodologia appositamente studiata, di giustificare ogni singola scelta ricostruttiva.

Non si tratta dunque di apparati iconografici volti alla rappresentazione di un'idea preconcetta dell'architettura antica, ma è di fatto un nuovo modo di condurre la ricerca storico-architettonica: tutti i dati archeologici vengono vagliati con attenzione all'interno della ricostruzione e tutte le ipotesi espresse vengono accuratamente verificate attraverso una simulazione dei fenomeni fisici reali coinvolti nell'architettura.